La tragedia del talidomide e la disinformazione

Nadia Malavasi è una delle vittime del talidomide, farmaco antinausea che a cavallo degli anni Sessanta è stato introdotto per combattere la nausea in gravidanza e che ha successivamente provocato la nascita di migliaia di neonati affetti da focomelia e altre malformazioni, molti dei quali non superarono il primo anno di vita. In occasione della manifestazione organizzata da Protest Italia a Milano il 1 giugno 2014, Nadia porta la sua testimonianza di vittima di una sperimentazione preclinica deficitaria e malcondotta: come dimostrato infatti negli anni successivi, studi più accurati sui modelli animali avrebbero potuto evitare questa tragedia.
Per maggiori informazioni, leggi anche quanto riportato sul sito dell’Agenzia italiana del farmaco

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.