In Italia, a causa del recepimento di una direttiva europea che intende proteggere gli animali utilizzati nella ricerca biomedica, dal 2017 si rischia una nuova ‘ondata’ di cervelli in fuga.

Lascia un commento