Research4Life NEWS

Messa in mora dell’Italia da parte della Commissione Europea sul tema del recepimento della Direttiva Europea 63/2010 sulla protezione degli animali a fini scientifici

Di 28 Aprile 2016 21 Novembre, 2019 Nessun commento

La messa in mora dell’Italia sul tema del recepimento della Direttiva Europea 63/2010 sulla protezione degli animali a fini scientifici è una notizia che riapre il dibattito su cui Research4Life lavora da tempo.

Pur constatando la spiacevole situazione in cui il nostro Paese si trova, Research4Life accoglie positivamente la notizia dell’apertura della procedura, nella speranza che l’Italia si allinei finalmente alla normativa europea. È giunto il momento di adottare le misure necessarie per un corretto recepimento della Direttiva per superare questa condizione e contribuire a non vanificare quanto la ricerca scientifica italiana ha ottenuto fino ad oggi, e quanto ancora può ottenere.

Infatti, le restrizioni introdotte con il D.Lgs 26/2014 rischiano di penalizzare pesantemente la ricerca pre-clinica italiana, allontanandoci ancora di più dai Paesi avanzati che, in controtendenza rispetto a noi, stanno significativamente investendo nella ricerca biomedica.

Crediamo che la legislazione debba assicurare il giusto contemperamento tra due fondamentali esigenze: la protezione degli animali da esperimento e la necessità di garantire uguali condizioni tra le imprese e gli enti di ricerca degli Stati membri che lavorano con passione per scoprire nuove terapie. Auspichiamo che le Istituzioni si attivino rapidamente per superare quest’impasse, adottando le dovute misure affinché le collaborazioni con altri ricercatori europei non si interrompano, l’accesso ai fondi comuni destinati alla ricerca non ci veda discriminati e perché non si giunga all’apertura della fase contenziosa per inadempimento degli obblighi comunitari.

 

Leggi la notizia su diverse fonti stampa

www.quotidianosanita.it

www.eunews.it

www.scienzainrete.it

www.tempi.it

www.rainews.it

www.nextquotidiano.it

www.adnkronos.com

www.healthdesk.it

www.paginemediche.it

www.meteoweb.eu

www.dire.it

Lascia un commento