Research4Life ha con piacere ascoltato di nuovo, dopo l’incontro di marzo, le parole di Luigi AurisicchioAD di Takis – su presente e futuro dell’azienda romana,


che sta lavorando ad un vaccino anti Covid19 “genetico”, ottenuto grazie ad un frammento di DNA sintetico. Takis ha recentemente avviato una collaborazione con Rottapharm Biotech, da cui ha ottenuto un finanziamento di 3 milioni per sviluppare le fasi 1 e 2 della sperimentazione e supporto in campo regolatorio.

Si procede, quindi con il vaccino “Covid e-vax”, per il quale sono in corso gli studi su animali e si prevede di iniziare a novembre con i test su pazienti umani, anche grazie ad accordi con Fondazione Melanoma e Istituto Nazionale Tumori Pascale di Napoli. Altri ospedali in cui si farà sperimentazione sono il San Gerardo di Monza e lo Spallanzani di Roma.

Lascia un commento